Mattina presto

Quante cose belle ricordi
che forse potrei ricordare anche io?
Nessuna no
Poche?

Una mattina mi hai abbracciato
tre anni fa
non so perché
mi volevi bene

Essere in ritardo
è stato utile
se pensi che puntuali
arrivano solo gli stronzi
e i clienti
le due cose coincidono spesso

Che alla fine i ricordi
non sono cose
o sensazioni
ma siamo noi
che facciamo gli stupidi
in un’altra vita

sai che noia
arrivare puntuali
fare gli stronzi
essere stupidi

È meno noioso
pensare che
nei giorni in cui eri davvero felice
io non c’ero

che
con me facevi poche fotografie
che
con me prendevi in giro te stessa
che
se un amore si ammala non guarisce
ma nemmeno muore
semplicemente sta lì

Ad aspettare altri “è meglio di no”
altri “mai”
altri “che bella che sei
altri “sì però cazzo dai”
altri “buonanotte”

Quante cose belle ricordi
che forse potrei ricordare anche io?

Illustrazione a cura di Andrea Rubele

Previous post
Next post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *